Santafè by Giò di Tonno

Oggi, o meglio, stanotte, mi cimento nella recensione di un album di Giò di Tonno, dal titolo Santafè. Innanzitutto spendo quattro parole su questo artista: ho conosciuto artisticamente Giovanni "Giò" di Tonno nel 2008 e personalmente il 31 Luglio 2010, è famoso per il ruolo di Quasimodo nell'opera popolare Notre Dame De Paris, ma ha anche preso parte alla versione italiana del musical Dr. Jekyll e Mr Hyde, adesso è impegnato con I Promessi Sposi Opera Moderna nel ruolo di don Rodrigo ha inoltre vinto Sanremo insieme a Lola Ponce, nel 2008.
Passiamo ora alla recensione del suo CD canzone per canzone.
Ogni Cosa: ★★★★★ Un semplice ma intenso pianoforte accompagna l'inizio di questa canzone. La voce dolce di Giò rende il testo che già di per sè è molto particolare, ancora più romantico ed anch'esso intenso. Tutta la canzone, seppur con un testo semplice, è una grande emozione. Senza dubbio la canzone migliore dell'album. Il ritmo è originale, stupendo il violino, che suona quasi come la voce dell'artista. Una splendida canzone d'amore, una delle mie preferite in generale.
La Pecora Nera: ★★★★☆ La canzone comincia con chitarra, batteria e pianoforte, ha un ritmo piacevole che si può evincere fin dall'inizio. Il testo è molto originale nella sua semplicità, esprime sicurezza e personalità. Questo brano sembra molto semplice, eppure ha un bellissimo significato. E' un incoraggiamento ad essere se stessi, ad andare controcorrente, a vivere davvero senza far passare la vita, anche a costo di essere la pecora nera. Infatti dice:
Perché quella che ho nella testa
forse è musica troppo leggera,
ma però io non so quanto tempo mi resta
voglio viverlo tutto da pecora nera

io no, io no, io non posso cambiare
per farti felice solo un'ora di più
io no, io no, io non posso restare
a guardare la vita e lasciarla passare così
Unica cosa, e perdonate se sono pignola, il "ma però", che è un po' cacofonico, ma si può concedere una piccola licenza poetica, ovviamente.
Come posso dire: ★★★★☆ Ancora una volta una canzone che si apre con chitarra, pianoforte e batteria, seguite poi da un violino e una chitarra elettrica. Il ritmo è davvero originale e rockeggiante fin dall'inizio. Ha un testo piuttosto semplice, non ha la profondità delle precedenti, ma è comunque una bella canzone.
Mezzo secondo: ★★★★☆ Pianoforte che dà il via a questa canzone da un ritmo lento e delicato. E' molto piacevole come ritmo, dolce anche perché la voce di Di Tonno di per sè è appunto molto dolce, ha un timbro particolare e che da delicata riesce a divnetare anche rauca, cosa che però non accade in questa canzone, che si mantiene sempre con un ritmo lento. Non mi colpisce come le altre, ma è molto bella.
Colpo di fulmine: ★★★★★ Con questa canzone Giò insieme a Lola Ponce ha vinto Sanremo. Secondo me è stupenda, sia come ritmo che come testo. Molto intensa, si tratta alla fine di una semplice canzone d'amore, ma la voce e l'intensità dei due artisti la rende meravigliosa. Anche il ritmo è molto originale, è proprio un fulmine questa canzone, ma il cui suono non dà fastidio, anzi. E' un dolce fulmine, come questi due grandi artisti insieme.
L'Angelo: ★★★★☆ Ritmo originale fin dall'inizio, pianoforte, chitarra e batteria. Molto bella questa canzone, il testo è davvero toccante, un po' come per "La Pecora Nera" è piena di sicurezza, una canzone toccante.
Incontrerai l'anima che
avrà per te negli occhi suoi
i sogni tuoi.
Per te
il sole è per te
il cielo è per te
per te
il mare è per te
il vento è per te
non dimenticarlo mai
Poche parole d'amore: ★★★★★ Pianoforte e violino che introducono una splendida canzone. Un ritmo originale, un testo davvero bellissimo, romantico e dolce, ma mai banale. Già dal modo con cui Giò pronuncia le parole si percepisce l'emozione, ma anche il violino che a tratti si aggiunge rende tutto più bello. Una canzone davvero meravigliosa, insieme a Ogni Cosa, forse la più dolce e romantica di tutto l'album. Anche il titolo descrive l'umiltà e la dolcezza dell'artista che canta, che riesce ad interpretarla benissimo. E' una vera e propria poesia.
Il tempo necessario: Ahimè non essendoci su youtube questa canzone, non ho ancora potuto ascoltarla. Work in progress
Come stai: ★★★★★ Un altro duetto con Lola Ponce. Una canzone meravigliosa, dal ritmo originale e dal testo semplice, ma intenso e che colpisce. E' anche questa una peosia, davvero stupenda, una delle mie preferite.
L'amore è un elefante: ★★★★☆ Molto originale come canzone, molto bella, un bellissimo inno all'amore, anche se non mi colpisce più di tanto ad essere sincera. Come testo è bellissima ed anche come ritmo, ma non è come le altre, sarà che essendo come ho detto molto originale è anche difficile da apprezzare, ma comunque merita una valutazione positiva.
Stanco: ★★★★☆ Un'altra canzone che dà sicurezza, con un ritmo rockeggiante, piacevole, ma che un po' come la precedente non regge il confronto con le altre così intense. E' comunque una canzone molto positiva, che dà la carica ed una raffica di ottimismo e gioia di vivere.
Le cose che ho: ★★★★★ Definisco una poesia anche questa. Nonostante il ritmo abbastanza lento, emoziona tantissimo e fa davvero venire i brividi. Molto bella, toccante, intensa, un'altra canzone bellissima di questo album.

Santafè: ★★★★★ Un bellissimo album, che unisce semplicità ed amore, alterna ritmo e poesia, veramente stupendo. Vorrei tanto averlo, ma purtroppo non è facile da trovare. Consiglio a tutti di ascoltare queste meravigliose canzoni, se siete alla ricerca di capolavori e di un vero artista con la A maiuscola.

Santafè by Giò di Tonno, reviewed by Silvia Argento ©

Commenti