Se stiamo insieme by Riccardo Cocciante

Come primo post del mese di Novembre, ho pensato di incanalare la mia recente ossessione per Riccardo Cocciante (non molto recente in effetti, diciamo che adesso lo ascolto di più) con una recensione di un suo album. Essendo ultimamente praticamente fissata con "Se stiamo insieme", ho deciso di recensire proprio l'album Se stiamo insieme, conosciuto anche con il nome di Cocciante.
Energia: ★★★☆☆ Si nota subito un ritmo originale che sa molto di climax ascendente inizialmente, in effetti potrebbe esserlo, perché quando parte il pianoforte e quando poi canta Cocciante si aumenta l'energia. Si evince subito che il testo tratti di dubbio, confusione e devo dire che nel complesso è un testo originale, pieno di allegria e di energia, appunto. La musica è molto particolare, la chitarra elettrica soprattutto mi piace molto. Anche se nel complesso è troppo semplice come significato, in confronto ad altre canzoni dell'album.
Vivi la tua vita: ★★★★☆ Anche in questo brano ho subito notato un ritmo molto originale, la voce di Cocciante in questa canzone è più alta e già si può notare un altro aspetto. Trovo che come testo questa canzone sia stupenda, è veramente originale e particolare, poi io adoro questo genere di canzoni, gli inni alla vita che però non diventano banali come molte canzoni di adesso. Il senso è "Vivi la tua vita, non esistere e basta", ma non lo dice implicitamente, è questa la bravura dell'autore, dire benissimo ciò che gli altri sentono solo.
Se stiamo insieme: ★★★★★♫ Trovo che questa canzone sia uno dei capolavori della musica italiana in generale, non per niente è anche una delle mie preferite in assoluto. Il testo è una poesia, unica ed intensa, soprattutto l'inizio. C'è una sorta di climax ascendente, prima una descrizione, piena di profondità sia in parole sia in concetti resi benissimo, fino ad arrivare al momento in cui "esplode", a No, non lo posso accettare. Sarebbe da citare ogni singolo passo del testo, tutto l'inizio, accompagnato da una musica meravigliosa, anche nella parte strumentale le emozioni sono indescrivibili.
E poi la neve bianca, gli alberi, gli abeti, l'abbraccio del silenzio.
Colmarmi tutti i sensi, sentirsi solo e vivo tra le montagne grandi e i grandi spazi immensi.
E poi tornare qui, riprendere la vita, dei giorni uguale ai giorni.
Discutere con te, tagliarmi con il ghiaccio dei quotidiani inverni.
No, non lo posso accettare! Non è la vita che avrei mai voluto desiderato vivere, non è quel sogno che sognavamo insieme, fa piangere!
Eppure io non credo questa sia l'unica via per noi!
Originale, bellissima, unica ed emozionante. Perfino con un "nanana" Cocciante mette i brividi (la nota accanto a 5 stelle indica, come sempre, che c'è qualcosa in più).
Jimi suona: ★★☆☆☆ Ha indubbiamente un ritmo originale, soprattutto la chitarra elettrica, dà molta energia questa canzone ed è piacevole all'ascolto, però non mi colpisce molto, soprattutto come testo.
Per tornare amici: ★★★☆☆ La musica è rilassante, anche il testo. Piacevole e dolce, la tematica dell'amicizia così trattata risulta ancora più intensa. Tutta la canzone mi emoziona, tuttavia è troppo lenta per i miei gusti. E' indubbiamente molto bella, ma per una questione di gusti non posso apprezzarla come altre.
Perché nei fiumi questa torbidosa acqua si schiarisca un pò.
Perché nell'animo la nostra giovinezza insorga e gridi no.
Per consolarci di tante cose tristi almeno fra di noi.
Per tornare amici, se tu vuoi.
Prima gita scolastica nel mondo del jazz, del blues e del rock: ★★☆☆☆ Un ritmo originalissimo, una canzone particolare e diversa dalle altri, che ha molto, appunto, di jazz, blues e del rock. Il testo è molto diverso dagli altri, particolare e trasgressivo, senza dubbio. Neanche questa canzone mi colpisce molto, è interessante ascoltarla, ma ve ne sono di migliori.
Sì, Maria: ★★☆☆☆ Di questa canzone mi ha colpito subito la musica, penso che sia il suo punto forte. Anche il testo è molto bello, adoro le canzoni che raccontano una storia, o meglio, adoro le canzoni che raccontano bene una storia profonda. Nel complesso la canzone è infatti molto profonda, tratta di Maria, appunto, che avrà un figlio e descrive la gioia di avere un figlio che ti guarda con fiducia ed a cui non deve mancargli mai perché lui vede solo lei. Nel complesso non è male, ma neanche questa merita una valutazione altissima, sarà perché la tematica è ovviamente lontana dalla mia età.
Non si perde nessuno: ★★☆☆☆ Un altro brano con una musica piacevolissima ed originale, già dall'inizio mi ha colpito. Il titolo spiega già tutto della tematica e del senso di questa canzone, che nel complesso è molto bella, ma che come la precedente, malgrado il testo e la musica originali, insieme non mi piace moltissimo.
Il senso profondo degli uomini: Non ho, ahimé, trovato questa canzone da nessuna parte, quindi momentaneamente non la posso recensire.
E mi arriva il mare: ★★☆☆☆ Ancora una volta mi ritrovo ad usare la parola originale per descrivere una canzone, ma in fondo tutte le canzoni valide si distinguono dalla massa, anche se di questi tempi sono molto più rare. Ad ogni modo, questa canzone ha una musica particolare, è molto piacevole ascoltarla, Paola Turci ha una bella voce e la combinazione Turci-Cocciante non guasta affatto. In generale, però, neanche questa mi colpisce.
Se stiamo insieme (album): ★★★★☆ Riccardo Cocciante è un grande artista e non si smentisce mai, neanche in quest'album. Qualsiasi valutazione bassa è dettata dal mio gusto, perché che questo sia un album di qualità e che Cocciante sia un grande artista è oggettivo. Valutando quindi l'album dal mio punto di vista, solo alcune canzoni mi piacciono, ma in generale non è male.

Se stiamo insieme by Riccardo Cocciante, reviewed by Silvia Argento ©

Commenti