Slippery When Wet by Bon Jovi

Visto che sono stati di recente in tour in Italia e che ultimamente li ho ascoltati molto, ho pensato di recensire un album dei Bon Jovi. Per essere precisi, si tratta del terzo album di questo gruppo: si chiama Slippery When Wet ed attualmente è il 14º disco più venduto di tutti i tempi. Premetto che era da moltissimo che non lo riascoltavo per intero e che mi ha fatto davvero piacere riscoprirlo.
Let It Rock: ★★★★☆ Questa canzone è una sorta di climax, perché all'inizio troviamo una musica a parer mio stupenda, poi silenzio e così per ben due volte; tastiera e chitarra finché non arriva il vero inizio della canzone, se si può chiamare così, in cui essa rivela tutta la sua originalità. Il pezzo forte è senza dubbio l'assolo che racchiude in sé tutta la carica del brano. Nel complesso mi piace molto, soprattutto per la chitarra, trasmette una grande energia e comunque è sicuramente adatta ad un'amante del genere come me.
You Give Love a Bad Name: ★★★★★ Ho sempre adorato questo brano, e non a caso. Fin dall'inizio, quando in pratica non c'è musica, si ha una grandissima energia e poi a partire dalla chitarra iniziano dei minuti di assoluto Paradiso. Il testo, la musica, tutto in questa canzone secondo me è perfetto. Non solo è molto originale, ma oggettivamente ha anche un ritmo travolgente ed è una scarica di adrenalina.
Livin' on a Prayer: ★★★★★ Un'altra canzone che sinceramente adoro. Anche questa fin dall'inizio rivela una grande originalità, la musica mi piace moltissimo e la voce di Jon fa subito venire i brividi non appena lui comincia a cantare. Il testo mi ha sempre colpito particolarmente, per il bellissimo messaggio che porta con sé. L'assolo, seppur breve, forse il più bello di tutto l'album, non saprei spiegare perché, ma mi emoziona sempre moltissimo.
Social Disease: ★★☆☆☆ Devo ammettere che l'inizio è alquanto traumatizzante ascoltato la prima volta, però dopo mi è sembrato molto originale. Subito inizia una chitarra degna dello stile dei Bon Jovi, come in generale tutta la canzone, che non mi colpisce come altre di questo magnifico album sinceramente, non mi è mai piaciuta molto: nonostante riconosca che la musica sia molto bella, a lungo andare stanca abbastanza ed il testo non mi ha mai colpito particolarmente.
Wanted Dead Or Alive: ★★★☆☆ Non so perché, ma già dal titolo questa canzone mi interessava, sarà che è una frase ricorrente, usata in moltissimi film e libri e che è d'impatto. Il brano all'inizio mi dava un'idea di climax, di calma prima della tempesta, mentre invece procede sempre con la stessa andatura, il che se ci riferiamo all'album in generale da ad esso un'impronta diversa, con la presenza anche di una forma di "calma". Quest'ultima viene cancellata dall'assolo che mi piace moltissimo e che ci voleva proprio seconcod me.
Raise Your Hands: ★★★☆☆ Niente a che vedere con la canzone precedente, questa infatti esplode subito con una chitarra e con un ritmo forti e che danno una grande energia. Nonostante quest'ultima caratteristica renda molto interessante la canzone, che nel complesso si potrebbe definire come un insieme di grinta, decisamente, non mi colpisce più di tanto se non nella parte dell'assolo che è molto particolare, soprattutto rispetto ad altre canzoni degli stessi Bon Jovi.
Without Love: ★★★★☆ Il brano rivela la sua originalità fin dall'inizio, con la musica che a mio parere ha una grande autenticità, cosa che si rivela soprattutto nell'assolo che ho apprezzato molto. Per quanto riguarda il testo, direi che si sposa benissimo a tutto il clima che vuole creare la musica stessa e che pur trattando un argomento visto e rivisto nelle canzoni riesce ad avere appunto quel qualcosa in più. E' uno dei motivi per cui questa band va apprezzata: in qualsiasi tematica o stile riesce ad aggiungere originalità e personalità.
I'd Die For You: ★★★★★ Amavo questa canzone già dal titolo, però non appena è iniziata l'ho adorata. La musica è straordinaria, mi è sempre piaciuta tantissimo, fin dal primo ascolto mi ha colpito molto, per questa sua energia ed originalità (ripeto gli aggettivi e i sostantivi spesso, lo so, ma avviene perché sono queste le caratteristiche principali che noto). Chitarra, tastiera e batteria soprattutto all'inizio della parte accompagnata dal canto sono una bellissima unione. Per quanto riguarda il testo, quando ascoltai questa canzone per la prima volta non lo conoscevo e già mi piaceva, ma ora che l'ho compreso sono riuscita ad apprezzarla ancora di più, quindi posso dire di apprezzare anche le parole che sono molto dolci, ma non stucchevoli, il che per le canzoni con questo tema è una cosa rara. Spesso ci si lascia trasportare con smancerie che diventano banali e noiose, non è il caso di I'd Die For You, sicuramente.
Never Say Goodbye: ★★★★★ Un altro brano che mi ha colpito molto subito. Innanzitutto per la musica, fin dall'inizio è veramente originale e molto piacevole da ascoltare, soprattutto per la chitarra. Senza dubbio la canzone viene aiutata molto dal testo, che suggerisce un'immagine di nostalgia e di tristezza unita però ad una grande speranza e gioia, penso che questa canzone possa essere tranquillamente definita una sorta di inno, per le forti emozioni che riesce a suscitare.
Wild in the Streets: ★★★★☆ Anche questa trasmette una sorta di speranza e di carica non tanto attraverso il testo, quanto tramite la musica. Entrambi questi elementi sono originali e piacevoli da ascoltare, senza dubbio una bella canzone, non una di quelle straordinarie come quelle contenute in tutto il repertorio dei Bon Jovi, però particolare, senza dubbio, cosa di cui manifesto può essere considerato l'assolo.
Slippery When Wet: ★★★★★ L'album presenta varie caratteristiche che lo rendono ottimo secondo me: originalità, energia, autenticità, tutti i termini che in più frangenti ho utilizzato. Per quanto riguarda l'originalità e l'autenticità, sono presenti in ogni brano in diverse quantità; riguardo l'energia sicuramente non mi riferisco solo a canzoni come Livin' on a prayer che per la musica e il significato che ha riesce senza dubbio a trasmettere grande grinta, ma mi riferisco anche alle canzoni che hanno caratteristiche diverse, anche a quelle d'amore, che hanno un tipo di energia diverso, ogni brano a modo suo in quest'album trasmette un'energia, una certa carica, un qualcosa che arriva molto bene e questo è un ottimo traguardo, perché tutte le canzoni trasmettono sempre qualcosa, questo è il punto. Nessun aspetto si presenta banale o già visto, bisogna anche ricordare che sono tutte state composte da Bon Jovi e da Ritchie Sambora, con l'aiuto in alcune di Desmond Child. Un'ultima cosa che mi sento di sottolineare, è la varatio nelle tematiche, poiché l'album contiene canzoni d'amore, canzoni che trasmettono semplicemente speranza ed energia e tocca vari argomenti e, come ho detto in altre recensioni, variare in qualcosa è importante. Ovviamente il genere è sempre quello e questo nell'album si fa sentire, ma è una cosa normale. Come ho già sottolineato all'inizio di questo punto, si tratta di un ottimo album, che secondo me merita di essere ascoltato anche più volte perché alcune canzoni vanno riscoperte. Un album come questo, in cui si percepisce l'anima degli artisti, oltre che al talento e alla grande preparazione sulle quali ovviamente non si discute, è sicuramente da apprezzare.

Slippery When Wet by Bon Jovi, reviewed by Silvia Argento ©

Commenti